Aruba Key e linux Guida completa

Aruba Key e linux  Guida completa Aruba Key e linux  Guida completa

Leggere i commenti per soluzione definitiva! [RISOLTO]

Attraverso Aruba Key e linux  Guida completa , vedremo come far girare in maniera definitiva il nostro pennino per firmare digitalmente i documenti. Vi premetto da subito che ho provato tutte le strade possibili ed immaginabili, installato e disinstallato librerie, aggiornato software della penna ma niente da fare il pennino sotto linux non ne vuole proprio sapere di firmare,  riportando i soliti errori “ impossibile caricare il modulo firma ” e via dicendo…

Aruba premette  il supporto usb è compatibile solo ed unicamente con sistemi Windows – Linux Ubuntu – Debian quindi se siete in possesso di altre distribuzioni linux l’unico modo per far funzionare il supporto usb sotto linux è installare una macchina virtuale con windows e farla partire direttamente da Linux!

Aruba Key e linux  Guida completa

Ecco la  soluzione definitiva al problema che ho escogitato, basta far partire una macchina virtuale con installato qualsivoglia sistema operativo Windows ed il gioco è fatto! Bene procediamo:

  •  Scarichiamo da  https://www.virtualbox.org/ l’ultima versione della VirtualBox
  • Rendiamo eseguibile il file appena scaricato e da terminale procediamo ad installarlo
  • Aggiungiamo il nostro utente al Gruppo Vbox altrimenti le periferiche usb non vengono riconosciute
  • procediamo ad installare la versione di windows che più ci aggrada anche direttamente dal file ISO
  • Finito di installare siamo pronti ad avviare la macchina

 

fotoBOX

  • una volta installato e avviato windows andiamo alla voce  dispositivi e installiamo gli addons

 

fotoBOX2

  • Come consigliato da sistema riavviamo la macchina virtuale
  • Al riavvio inseriamo l’Aruba Key e  andiamo su Dispositivi – Dispositivi USB  e spuntiamo i 2 selettori che indicano la penna
  • Attendiamo che windows installi il nostro dispositivo
  • Bene siamo pronti ad avviare il supporto USB, entriamo al suo interno e avviamo il louncher

 

Ora potete firmare tutti I documenti che vorrete direttamente da linux Senza cambiare sistema operativo 😀

 

Spero di esservi stato utile!

Administrator
h2o812

Scritto da h2o812

H2o812 Admin di www.H2o812.it Appassionato di tecnologia, informatica, pesca, diritto...... vabbè dai un po di tutto ;-)

3 Commenti

  1. linux

    Anche io le ho provate tutte con l’Aruba Key su OpenSuse 13.2 32bit, ma la soluzione e’ piu’ semplice e a portata di mano di quanto si possa immaginare: non c’e’ da scaricare nulla, ne’ da installare nulla. Basta aprire una console, diventare root con il comando su e la password, spostarsi all’interno di /run/media/nomeutente/ARUBAKEY/ArubaKeyLinux ee eseguire ./launcher.bat sempre come utente root. Apparira’ la barra di Aruba Key. Prima di firmare qualsiasi file bisogna cliccare su Utilities, poi su Opzioni e Proxy e nella scheda Generale cliccare sul pulsante Avvia aggiornamento TLS avendo la connessione internet attiva, per consentire l’aggiornamento della lista dei Certificatori. Provare per credere.

  2. h2o812Admin
    Autore h2o812

    Confermo il corretto funzionamento seguendo il consiglio dell’utente linux!!! grande!! grazie per il contributo.

  3. Linux

    Ottimo. La soluzione pero’ la dobbiamo all’Ingegner Ottavio Campana http://www.campana.vi.it/software/linux/cns, che in questo eccellente articolo spiega tutto: io ho solo sintetizzato estendendo le prove ad OpenSUSE 13.2 32 bit, ed ho aggiunto la parte riguardante l’aggiornamento TLS, che va fatto su tutti i Sistemi Operativi (Linux, MacOS, Windows), perche’ se quella lista non e’ aggiornata – e deve essere aggiornata anche l’ora di Sistema – il processo di firma non andra’ a buon fine, e anche se lo fara’, verificando il file firmato verranno segnalate delle anomalie e la firma non sara’ accettata dalla controparte. Tutte queste informazioni potrebbero essere inserite da Aruba nel suo Sito, oppure in un banale file di testo all’interno dell’Aruba Key: hanno fatto un buon prodotto, perche’ costringere chi glielo compra ad arrangiarsi da se’ e moltissimi a protestare per la mancata assistenza o addirittura a rinunciare ad usarlo affermando a torto che su Linux non funziona. Basterebbe cosi’ poco, come abbiamo visto. Per nostra fortuna GNU Linux e’ una meraviglia dell’ingegno umano e la comunita’ si prodiga per aiutare. Diffondete quanto avete imparato qui’ perche’ possano beneficiarne quante piu’ persone possibile e Aruba rimedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*